Voucher internazionalizzazione: le PMI sbarcano all’estero

Martedì, 03 Ottobre 2017 11:01

 

Torna il voucher: contributi a fondo perduto per l’internazionalizzazione delle PMI

 

voucher internazionalizzazioneIl Ministero dello Sviluppo Economico ha destinato 26 milioni di euro (6 dei quali destinati alle regioni del Sud) sottoforma di contributi a fondo perduto, a tutte le PMI che vogliono sviluppare il proprio mercato oltre i confini nazionali: il voucher per l'internazionalizzazione.

Il voucher per l’internazionalizzazione, già alla sua “seconda edizione” (durante la prima edizione erano stati erogati 1790 voucher) , è parte del “Piano di Promozione straordinaria per il Made in Italy”, ed ha come obiettivi quello di rendere più competitive le aziende italiane sui mercati internazionali e di sviluppare le conoscenze manageriali delle PMI.

Rispetto all’edizione precedente ci sono 3 novità:

- Possono presentare domanda anche le PMI costituite in forma di società di persone;
- Sono previsti contributi a fondo perduto di diversa entità, a seconda delle esigenze dei beneficiari;
- È previsto uno stanziamento di risorse comunitarie per le Regioni del Sud (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia).

IL VOUCHER

Il voucher per l’internazionalizzazione permette alle PMI di avvalersi della consulenza di un Temporary Export Manager (TEM) per iniziare ad esportare all’estero conquistando nuovi mercati, oppure per consolidare la propria presenza sul mercato estero (il voucher per l’internazionalizzazione, infatti, vale anche per le PMI che già esportano i proprio prodotti/servizi oltreconfine).

I richiedenti possono ottenere 2 tipi di voucher:

Voucher “early stage

Voucher per l'internazionalizzazione pari a 10.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 13.000 euro al netto di IVA.

Il contratto di servizio, stipulato con uno dei soggetti iscritti nell’elenco società di TEM fornite dal Ministero, dovrà avere una durata minima di 6 mesi.

L’importo è, invece, di 8.000 euro per i soggetti che avevano già beneficiato di un voucher nella precedente edizione.

Voucher “advanced stage

export internazionale

Voucher per l'internazionalizzazione di importo pari a 15.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 25.000 euro al netto di IVA.

Il contratto di servizio, stipulato con uno dei soggetti iscritti nell’elenco società di TEM del Ministero, dovrà avere una durata minima di 12 mesi.

È prevista la possibilità di ottenere un contributo aggiuntivo pari a ulteriori 15.000 euro, a fronte del raggiungimento dei seguenti obiettivi in termini di volumi di vendita all’estero:

- +15% del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri registrato nel corso del 2018 (ovvero nel corso del medesimo anno e fino al 31 marzo 2019) rispetto al volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri conseguito nel 2017;

- incidenza percentuale del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri sul totale del volume d’affari, nel corso del 2018, pari almeno al 6%.

I SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare del voucher per l’internazionalizzazione “micro, piccole e medie imprese (PMI), costituite in qualsiasi forma giuridica, e le Reti di imprese tra PMI, che abbiano conseguito un fatturato minimo di 500 mila euro nell’ultimo esercizio contabile chiuso. Tale vincolo non sussiste nel caso di Start-up iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese, di cui art. 25 comma 8 L.179/2012”.

I TERMINI PER PRESENTARE DOMANDA

presenza internazionaleÈ possibile presentare le domande per richiedere il voucher per l’internazionalizzazione esclusivamente online e a partire dalle ore 12.00 del 4 dicembre 2017 (termine di apertura dello sportello) e fino al termine ultimo delle ore 16.00 del 6 dicembre 2017 (termine di chiusura dello sportello)

Per agevolare le imprese, il bando stabilisce che, a partire dalle ore 10.00 del 21 novembre 2017, le imprese interessate potranno iniziare a compilare la domanda tramite l’apposita procedura informativa resa disponibile nell’apposita sezione “Voucher per l’internazionalizzazione” del sito internet del Ministero dello Sviluppo Economico (in una nota del 21 novembre, il MISE ha reso noto che la procedura online è aperta. Clicca qui per maggiori informazioni).

Invece, i soggetti interessati ad accreditarsi nell’elenco società fornitrici di temporary export manager, possono presentare domanda a partire dalle ore 10:00 del giorno 16 ottobre 2017 e fino alle ore 16:00 del giorno 31 ottobre 2017.

Per ulteriori informazioni sul voucher per l'internazionalizzazione visitate la pagina dedicata sul sito del Ministero.

Contattaci

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati.