Cloud Computing e Cloud Migration: quale strategia di migrazione adottano le aziende italiane?

Venerdì, 04 Dicembre 2020 17:12

Cloud computing e strategie di migrazione

Con il Cloud Computing l’azienda muove risorse interne, applicazioni ed elementi di business verso un ambiente tecnologico condiviso, calibrato su esigenze aziendali.

Le PMI non hanno solo avviato il Cloud Computing, lo hanno integrato nella strategia IT e preferito nella realizzazione di progetti, seppur nella consapevolezza che le opportunità che apre impongono sensibili sfide organizzative.

L’introduzione del Cloud in azienda comporta sostanzialmente 4 ingredienti:

migrazione cloud computing

1 – vision (visione strategica), ovvero capacità di individuare i benefici, anche economici, dell’impiego del Cloud;

2 - modalità di lavoro, ovvero capacità di impiegare il Cloud come leva di trasformazione della Direzione IT;

3 - maturità organizzativa, ovvero capacità di strutturare responsabilmente il Cloud in azienda;

4 - infine competenze, ovvero abilità nel gestire il percorso verso il Cloud.

 In termini statistici, più dell’80% delle imprese italiane usa il Cloud incrementando, così, l'agilità dell'IT.

 

Cloud Migration Strategy

Al centro delle sfide organizzative cui si è accennato sta proprio la migrazione del Cloud – anche detta Cloud Migration – tema nodale nel contesto dell’innovazione tecnologica).

L’ambiente nel quale compiere il percorso di adozione del Cloud, quindi la migrazione al Cloud, deve essere ottimale: dati e applicazioni daranno in questa cornice benefici in termini di costi, performances e sicurezza. E la migrazione al Cloud dev’essere efficace in termini di rapidità di cambiamento e garanzia di sostenibilità economica nel lungo periodo.

Cloud Migration in Italia

Strategia di Repurchasing: cosa significa?

Indagini condotte sulle aziende italiane, mostrano come la strategia di migrazione più adottata sia quella di Repurchasing (le altre sono Lift & Shift, Replatforming e Refactoring).

migrazione cloud costCosa significa Repurchasing? In pratica sarebbe dismissione dell’applicazione e dalla sostituzione di essa con un nuovo servizio Cloud-based. Non è una vera migrazione in Cloud di un’applicazione preesistente, ma una sua dismissione in favore dell’introduzione di un nuovo servizio PaaS.

Il vantaggio della strategia di Repurchasing è dato dal tradursi in una modalità adeguata di migrazione di applicazioni di supporto senza che questo tipo di “migrazione” impatti direttamente sul core business aziendale e dall’essere caratterizzato da una limitata integrazione con il resto del sistema informativo.

Invece, nel caso del meno utilizzato Lift & Shift, avviene la migrazione di applicazioni custom o pacchettizzate che rispondono opportunamente alle necessità aziendali da valorizzare. Qui si intende privilegiare velocità, contenimento dei costi legati alla migrazione, riduzione dei rischi e degli impatti sul business.

Non trovano, infine, alcuna applicazione in Italia le altre strategie, di Refactoring e Replatforming, perché più complesse e onerose nei progetti di migrazione: comportano una riprogettazione dell’applicazione da migrare.

Contattaci

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com